Elenco dei prodotti per la marca Bialetti

Bialetti Industrie S.p.A. è una realtà industriale leader in Italia nel mondo dell'Houseware e tra i principali operatori nei mercati internazionali.

Bialetti Industrie S.p.A è un'azienda italiana specializzata nella produzione di caffettiere, piccoli elettrodomestici e strumenti di cottura con i marchi Bialetti, Aeternum, Rondine e Cem (in Turchia).

 

È quotata alla Borsa di Milano dove è presente nell'índice FTSE Italia Small Cap.

 

Il Gruppo nasce nel 1998 in seguito alla fusione delle aziende Rondine Italia di Coccaglio (BS), produttrice di pentole in alluminio, e la Alfonso Bialetti & C. di Crusinallo (VB), produttrice di caffettiere, che era stata rilevata nel 1993 proprio dall'azienda bresciana della famiglia Ranzoni.

 

A partire dal 2000 il Gruppo si espande acquisendo diverse aziende e marchi dello stesso settore, come Pres-metal Casalinghi e Gb-Guido Bergna (2001).

 

Nel 2005, rileva la Girmi, nota azienda italiana produttrice di piccoli elettrodomestici, e la CEM, azienda leader in Turchia nella produzione e commercializzazione di strumenti per la cottura. L'anno successivo acquisisce Aeternum, marchio italiano della produzione in acciaio.

 

Nel 2007 la Bialetti Industrie fa il suo ingresso nella Borsa Italiana. Quell'anno l'azienda è leader nel mercato italiano delle caffettiere con una quota del 74% e in quello degli strumenti per la cottura con il 26%.[2], con una buona presenza anche nei mercati europeo e mondiale. Distribuisce i propri prodotti con i marchi Bialetti, Rondine, Girmi, Aeternum e CEM.

 

Fino al 2009 la produzione avviene in cinque stabilimenti: 2 in Italia (Coccaglio, Crusinallo) e 3 all'estero (India, Romania e Turchia). Nel 2010 l'azienda vende a gestori locali lo stabilimento indiano, tenendone però il controllo a livello commerciale, e, nello stesso anno, viene chiuso lo storico stabilimento Bialetti di Crusinallo per spostare la produzione nell'Europa orientale[3].

 

Nel 2015 cede il marchio Girmi a Trevidea.[4] L'azienda, che ha deciso di aprire negozi monomarca all'interno dei centri commerciali e di produrre anche caffè in capsule per far fronte alla concorrenza, entra in sofferenza e deve effettuare un aumento di capitale dopo avere siglato alla fine del 2014 un'intesa con le banche sull'indebitamento.

Nuovo Registro conti

Already have an account?
Entra invece Oppure Resetta la password